LA DONNA CHE SI RISVEGLIA: LUNA, CORPO, AMORE

downloadSiamo in un momento di grande risveglio, momento delicato perché ci viene richiesto di avere i piedi ben saldi a terra, di essere presenti, per non perderci. Infatti ogni medaglia ha il suo doppio, così come ogni energia evolutiva. Il rischio è che molte persone e, nello specifico, molte donne, si lascino ingannare da forme di spiritualità che del Sacro Femminino hanno solo la patina e qualcuno già grida alla solita forma di moda New Age o, peggio, di cialtroneria.

Una donna “nasce” 4 volte, dice Cinzia Contarini nel suo Libro Luna, Corpo, Amore: la prima alla nascita, quando viene accolta, in genere, dalle braccia di altre donne. La seconda, quando ha il menarca, la terza quando entra in menopausa, la quarta quando muore. Quindi potete capire bene come la vita della donna sia un continuo fluire energetico, un Movimento fatto di passaggi fra il Visibile e l’Invisibile, guidato dalla Luna, ma anche dal Corpo e dall’Amore (sempre parole della Contarini).

Per riuscire ad essere in contatto con l’Invisibile, per riuscire a comprenderlo, il nostro corpo e la nostra psiche devono essere in salute, cioè con meno “tossine” possibili. E soprattutto, dobbiamo essere in grado di riconoscere, accettare e comprendere le energie profonde legate alla Luna, all’Acqua, alla Notte, al Sangue, il nostro Sangue. C’è un detto che credo sia degli Indiani d’America, che dice che fino a quando non si tornerà ad offrire il sangue mestruale alla Terra, così come si faceva in passato, continuerà a scorrere il sangue delle guerre.

Purtroppo abbiamo accumulato nel nostro corpo e nella nostra psiche tante “ferite”, traumi, vissuti direttamente o indirettamente dalle nostra Antenate. E’ così che anche i nostri cicli, la nostra vita, è diventata dolore, rigidità, paura. 

Ecco perché per tornare a vivere da donne “selvagge”, legate ai ritmi della Vita, bisogna guarire da queste Ferite della Madre, legate al nostro femminino.

Riscoprire i nostri legami con il ciclo quando c’è, e con il nostro ciclo interno (quando siamo in menopausa), significa  recuperare i ritmi della Luna e scoprire cosa hanno a che fare con noi, donne della nuova Era.

In un vecchio articolo su AAM Terra Nuova, Barbara Monti scriveva che

Nel corso dei secoli gli uomini hanno sempre ammirato, e spesso temuto, il potere del sangue femminile fino ad emularne i rituali celebrativi e addirittura a praticare delle ferite sul proprio corpo che ne evocassero il significato e di conseguenza li mettessero in contatto con questo potere del quale la natura non li aveva spontaneamente provvisti. Thomas Buckley parlando della tribù Yurok della California settentrionale, ipotizza che il ritmo del ciclo mestruale guidasse non soltanto le pratiche spirituali delle donne, ma anche quelle degli uomini, che intraprendevano dei lunghi periodi di addestramento coincidenti con i ritiri delle donne durante il ciclo, probabilmente con la luna nuova…

…Gli Yurok credono ancora oggi nel valore dell’isolamento cercato, poiché quello è il momento in cui la donna è all’apice del proprio potere, e quindi è necessario che tutte le proprie energie vengano impiegate nella ricerca del significato della propria esistenza e nell’accumulare energia vitale. Insegnano alle donne a “sentire il proprio corpo esattamente com’è, e prestare attenzione”.

Sentirci, sentire che la Luna cala e cresce nel nostro corpo, noi siamo fatti di acqua, e così per le erbe, gli alberi: la linfa dalle radici arriva al tronco, dal tronco alle foglie, dalle foglie al fiore e al frutto e all’albero intero. La Luna muove i nostri liquidi così come il mestruo, in età fertile, si muove al ritmo della Luna.

E’ interessante vedere come nella Medicina Cinese ad ogni Fase Lunare corrisponda un elemento: Metallo in Luna Calante, Acqua in Luna Nuova, Legno in Luna Crescente e Fuoco in Luna Piena. Ed ogni fase ha un risvolto emotivo: si va dalla Caparbietà, alla Tristezza, all’Entusiasmo fino alla Fiducia Totale. Dovremmo concederci di vivere ogni momento diverso, perché ogni momento ci appartiene.

Il discorso si fa lungo e spero di approfondirlo ancora. Per adesso vi lascio con le frasi di potere (le trovate alla fine del libro della Contarini) che noi donne dobbiamo dirci ogni giorno per continuare nella nostra evoluzione:

  1. Sono una donna piena di energia benefica e potente
  2. Sono legata alla Trasformazione della Dea
  3. Sono pronta ad entrare in questo vortice di magia
  4. In cui tutto si realizza facilmente e con grande gioia
  5. Questo perché mi riconosco e sono riconosciuta
  6. Essere donna è facile
  7. Se mi immergo nella spirale del mio potere
  8. Quello del Femminile, della Magia, della Luna.

 

Rispondi