BENEDIZIONE: UN ATTO DI BELLEZZA

ben-white-137375In questa Luna Piena appena passata (ma sapete bene che le sue energie perdurano ancora per 3 giorni), luna potente perché porta con se’ tutte le energie della Primavera, ho partecipato alla benedizione del grembo di Miranda Gray.

Purtroppo una serie di circostanze non mi hanno permesso di prepararmi e non sono riuscita a fare le meditazioni suggerite. Ciononostante ho avvertito forte, durante il tempo dedicato, questa connessione nell’utero, come un risveglio! 

Quello che ho fatto, durante il tempo che mi ero riservata, è stato benedire. Sì, benedire tutte le donne, partendo da me e dal mio utero, tutte le donne prima di me, tutti i miei antenati e le mie antenate, benedire la Terra, di cui siamo parte.

Mi sono sentita molto bene! Qual è la magia legata all’atto di benedire?

Benedire se stessi o gli altri è un grande atto di amore che scioglie ogni resistenza e lascia fluire energia positiva, inonda di Luce noi e i nostri gesti. Benedire ci ricorda che abbiamo un grande potere: possiamo decidere di stare bene, accettando e benedicendo la realtà, o decidere di stare nella sofferenza, rifiutando quello che viviamo, nel bene e nel male.

Benedire ci permette di distaccarci da tutto ciò che non ci appartiene e di guardare le persone e noi stessi con uno sguardo compassionevole.

Benedire significa, in caso di sofferenza, rilasciare le energie negative che teniamo bloccate. Quando benediciamo le persone o le cose che ci hanno feriti, interrompiamo momentaneamente il ciclo del dolore.

Possiamo definire la Benedizione un Atto Magico. Perché?

Come si legge su La via del cuore

Dai tempi più remoti, gli Iniziati conoscevano la potenza della parola. Ecco perché la benedizione ha ancor oggi una così grande importanza nei riti religiosi. La parola «benedire» significa: dire cose buone, nel senso di pronunciare parole che portano bene.
La vera benedizione è quindi un gesto di magia bianca.

Benedire è un atto di bellezza, oltre che di libertà. I Navajo usavano la frase «Nizhonigoo biliina», che corrisponde approssimativamente alla seguente traduzione:

La bellezza di cui ti circondi, La bellezza secondo cui tu vivi, La bellezza su cui fondi la tua vita.

Bellezza significa molto di più: benedizione, realizzazione, appagamento, felicità. In una parola, insomma, significa tutto ciò che è bello, buono e ciò che è bene

Nella bellezza desidero vagare.
Sia la bellezza di fronte a me.
Sia la bellezza dietro di me.
Sia la bellezza sotto di me.
Sia la bellezza sopra di me.
Che la bellezza possa io vedere tutt’intorno, sul mio cammino.
Nella bellezza tutto si compie.
Nella bellezza tutto si compie.

Qui trovi la preghiera per intero, per apprezzarne il suo significato più profondo.

Non ultimo, la Benedizione attrae successo, prosperità, sicurezza, salute e felicità!

Ci sentiamo in pace con noi stessi e con il mondo.

Una tecnica degli Sciamani Hawaiani per aumentare il potere delle benedizioni e aumentare la nostra energia personale viene spiegata qui, una forma di meditazione associata alla respirazione e alla visualizzazione

 

Rispondi