SIAMO TUTTI FIORI

Abuela Margarita Nunez

Dico alle donne di mettere dei fiori davanti a una loro foto! È per mettere dei fiori al Grande Spirito che c’è dentro ognuno di noi! Se tu vedi Dio in te ti stai valorizzando e quando gli altri non ti rispettano il tuo compito è di vedere Dio in loro. Rispettarci serve a noi stessi e alle persone che abbiamo intorno (tratto dal libro Custode del fuoco sacro).

Questo e altro è venuta a ricordarci “Nonna” (Abuela) Margarita nei suoi incontri che ha avuto con un gruppo di donne, ma anche qualche uomo nel giorno successivo, a Roma. L’abuelita sta portando in giro per il mondo il suo messaggio di Amore Universale viaggiando e incontrando “fiori”, come ama dire lei, perchè: Todos somos flores.

Fiori di un campo selvatico, un campo aperto, non limitato come può essere un giardino coltivato.

Quanti anni ha la Nonna? Chissà! Lei ti dice che dopo i 52 anni si entra nel secondo ciclo della vita, quello della rinascita. E’ l’epoca della maternità universale e non importa più se hai 53 o 95 anni, a 52 anni le donne diventano Abuelas, Nonne.

Gli Abuelos, uomini e donne, sono medicina per tutto il pianeta.

E Nonna Margarita lo è di sicuro, con i suoi occhi chiari e limpidi, le sue parole dolci e sferzanti, il suo sorriso sincero. Margarita è messicana di origine Chichimeca.

La nostra origine è la madre Terra e il padre Sole. Sono venuta sulla terra per ricordare a voi ciò che c’è dentro ciascuno.

Non insegna niente ma ci ricorda che siamo seme divino e, come tali, dobbiamo riconoscerlo e adorarci. Sì, adorare noi stessi, perchè siamo Dio.

Come? Ad esempio ricordandocelo e cantandoci un canto di potere ogni giorno, come fa Abuela, oppure mettendo in vista in casa la nostra foto intera, con una bella cornice, come dice lei, e fiori freschi. Perchè intera? Perchè tutto il nostro corpo è divino e i nostri piedi, a contatto con la Madre Terra, sono importanti. Loro ci portano in giro per il mondo! Una foto in cui siamo da sole. Figli, mariti, compagni? Ognuno con la sua foto incorniciata ed ognuno che scelga di onorarsi con fiori. Al massimo può essere un gesto di amore quello di apporre un fiore davanti alla foto dell’altro. Ma l’importante che ognuno scelga di avere la sua foto e di prendersene cura.

Se vivi il Grande Spirito dentro, nel cuore, in ogni cellula, avrai abbondanza, salute, benessere, e pienezza.

Parole che vanno diritte al cuore.

Per il momento vi lascio, così che possiate fare vostro il respiro di vita che viene trasmesso da queste semplici parole.

L’abuela Margarita chiede esplicitamente di non essere fotografata nè ripresa. Il suo è un messaggio diretto. Su Facebook trovate la sua pagina ufficiale, dalla quale ho tratto la foto.

In italiano potete leggere queste due interviste:

Il Potere è in Te (rilasciata alla sua “figlioccia” italiana, Alessandra Comneno, che è la sua fedele traduttrice)

e Quando desidero qualcosa lo chiedo a me.

Trovate CD e DVD su Abuela Margarita sul sito dell’Associazione Chakaruna.

Rispondi