.: 5 CONSIGLI PER RIPULIRE L’AURA :.

23Buongiorno e buon anno! L’anno vecchio mi ha lasciato tante belle eredità non facili da portare, ma che già stanno sbocciando in questo nuovo anno. Come potete capire, basta che il seme sia gettato e, poi, non opporre resistenza: fa tutto da sé.

Iniziare l’anno nel modo migliore dal punto di vista delle energie sottili mi pare importante, perché diamo sempre poca attenzione a ciò che non si vede ma c’è!

Come ben spiegato da Margherita Gradassi nel sito di Macrolibrarsi,

Il nostro corpo è fatto sì di carne ed ossa, ma anche di componenti energetiche importanti quanto la materia stessa. Una componente energetica è l’Aura.

L’Aura è un campo energetico colorato che circonda il corpo fisico. E’ suddivisa in quattro corpi sottili, per l’esattezza:

                    – corpo eterico,
                    – corpo emozionale,
                    – corpo mentale,
                    – corpo spirituale.

Ecco 5 consigli per il corpo eterico:

1. Pettinate l’Aura

Lavate e asciugate le mani accuratamente. Usando le dita come un pettine, pettinate lo spazio che circonda il vostro corpo a partire dalla testa continuando verso il basso fino alle dita dei piedi. In seguito, pulite le mani con l’acqua permettendo alle energie raccolte di essere spazzate via.

2. Fate un bagno o una doccia di sale

Questa è sicuramente la tecnica che preferisco. Riempite la vostra vasca con acqua calda e versate all’interno tre pugni di sale grosso marino, oppure 1 kg per le giornate in cui vi sentite particolarmente appesantiti energeticamente.

Rilassatevi per tutto il tempo che desiderate e muovete gli arti in maniera fluida.

Se non avete la vasca mettete il sale in una calza e legatelo al bocchettone della doccia in modo che l’acqua scorra attraverso il sale, potete aiutare l’azione guardando l’acqua sparire giù per lo scarico respirando liberamente e immaginando tutti i vostri problemi e stress scorrere via dalla mente insieme all’acqua.

3. Giocate con il vento

In una giornata ventosa, magari in un bel prato, muovetevi liberamente facendo scorrere il vento attorno al vostro corpo, allungate le braccia verso l’esterno, saltate, ballate e lasciate che il vento porti via con sé i vostri pensieri e stress.

4. Utilizzate la sacralità di una piuma

Utilizzando un’unica piuma fate dei movimenti aggraziati ma decisi nello spazio che circonda il vostro corpo. Iniziate dai piedi e proseguite verso l’alto, molto simile al movimento che un uccellino fa volando da terra verso la cima di un albero.

Questa pratica è molto piacevole da ricevere mentre voi vi rilassate e respirate ad occhi chiusi.

5. Respirate il profumo della salvia bianca

Utilizzando il fumo di Salvia sacra pulite la zona che circonda il vostro corpo. È inoltre possibile respirare il dolce fumo della salvia ed espirando immaginare di far uscire tensioni ed affaticamenti (non raccomandato per gli individui asmatici). Questa Salvia è quella bianca, utilizzata tradizionalmente dai nativi nordamericani delle tribù del Sudovest per le cerimonie della capanna del sudore.

Se poi volete ripulire la vostra aura dal di dentro (e quindi parliamo degli altri tre corpi), per fare spazio a pace e luce, potete provare con una meditazione dedicata. Potete provare a meditare con questa su Youtube.

E voi, conoscete qualche altra pratica?

 

 

2 Comments

  1. Conoscevo quella di sfregarsi le mani per scaldarle fino a percepire una leggera corrente, poi metterle giunte davanti al cuore, aprire le braccia in orizzontale fino a dietro il busto recitando il mantra Om-tat-Sat e poi ripetere allungando le braccia in alto e aprendole a cerchio verso il basso. Tre volte per “parte” 🙂

Rispondi