.: LE NOTTI SANTE: DAL 25 DICEMBRE AL 6 GENNAIO :.

Wisdom of the Age di Autumn Skye Morrison

Wisdom of the Age di Autumn Skye Morrison

Buongiorno! Scrivo il giorno di Santo Stefano perché vorrei darvi qualche spunto di riflessione che vi sia utile in questi giorni così particolari.

Giorni intensi di potenza, di energie spirituali, a partire dal 22, giorno in cui abbiamo celebrato il Solstizio d’inverno.

Ieri, poi, giorno di Natale, la luna piena ha illuminato la nostra notte. Questa luna per i celti era detta della Quercia in onore al grande Re Quercia, protettore della metà crescente dell’anno che, il giorno del solstizio, il Re Agrifoglio, protettore della metà decrescente, batte in duello

Inoltre da oggi cominciano le 12 notti sante, o anche 13, come ha spiegato Rudolf Steiner: 13^ notte e al 13° giorno (Epifania), si verifica l’unità superiore dell’insieme delle 12: qui può essere operata la sintesi della totalità.

Le dodici  notti sante sono le notti tra Natale e l’Epifania e vengono indicate da varie tradizioni come il momento in cui nel cuore di ogni uomo si plasma il seme del tempo, degli eventi dell’anno futuro.
Ogni notte il seme di un mese dell’anno.

dette le Tredici Notti Sante (dal 24 dicembre al 6 gennaio), sono un periodo molto particolare nel quale l’intima introspezione cosciente, fatta con il cuore, giunge alla più grande forza e chiarezza.
Ogni giorno corrisponde anche quindi ad un segno zodiacale e alle sue qualità ed è un ottimo esercizio meditare su ognuna di essa, anche quelle che meno sentiamo appartenerci.

Notte del 26 Dicembre. Capricorno. Mese di Gennaio. Virtù: coraggio.
Notte del 27 Dicembre. Aquario. Mese di Febbraio. Virtù: discrezione.
Notte del 28 Dicembre. Pesci. Mese di Marzo. Virtù: generosità.
Notte del 29 Dicembre. Ariete. Mese di Aprile. Virtù: devozione.
Notte del 30 Dicembre. Toro. Mese di Maggio. Virtù: equilibrio.
Notte del 31 Dicembre. Gemelli. Mese di Giugno. Virtù: perseveranza.
Notte del 1 Gennaio. Cancro. Mese di Luglio. Virtù: distacco.
Notte del 2 Gennaio. Leone. Mese di Agosto. Virtù: compassione.
Notte del 3 Gennaio. Vergine. Mese di Settembre. Virtù: cortesia.
Notte del 4 Gennaio. Bilancia. Mese di Ottobre. Virtù: ottimismo.
Notte del 5 Gennaio. Scorpione. Mese di Novembre. Virtù: pazienza.
Notte del 6 Gennaio. Sagittario. Mese di Dicembre. Virtù: utilizzo del pensiero. (fonte Eticamente).
Si crede che a Natale le radiazioni guaritrici del Solstizio d’Inverno vengano sparse sul pianeta e Cristo il Verbo, il tredicesimo, vi si stabilisca come focus dei 12 spiriti dello zodiaco, o Spiriti Totem. Questi spiriti lavorano al massimo nei 12 giorni successivi, orchestrati dal Cristo, o Identità Multidimensionale Centrale (fonte Astrosciamanesimo).
 
Come spiega qui Francesco Lamendola:
Noi sentiamo che in quella notte, così come nelle undici notti precedenti, si consuma un grande mistero; sentiamo che il tempo sembra fermarsi, forse anche per il fenomeno astronomico del solstizio d’inverno che, appunto poco prima del Natale, pone fine al progressivo, inesorabile accorciarsi del dì e segna l’inizio del lento, dapprima quasi impercettibile, allungarsi delle ore quotidiane di luce.
Sentiamo che, in quelle dodici notti colme di stupore, qualche cosa di grandioso accade nel mondo della natura, e anche al di sopra di esso; che un evento indicibile, inesprimibile, ineffabile, aleggia su ogni cosa e pervade l’atmosfera con il suo alito impalpabile, avvolgendo noi e tutto il creato in una dimensione sacrale.
Proviamo a tenere un diario dove annotare in questi giorni intuizioni, pensieri e meditazioni.

In particolare è necessario ricapitolare quanto ci è successo durante il transito del Sole in ciascuno dei segni. Potrà tornarci utile!

A questo scopo puoi pure rivedere le tue note sull’agenda, le email o i posts su Facebook. Lo scopo della ricapitolazione è identificare rancori stagnanti, problemi e azioni in sospeso, e lasciarli andare nel flusso della vita (leggi questo interessante articolo qui).

 
 Dedichiamo un po’ di tempo alla meditazione e fluiamo insieme a questo tempo così magico, giorni quasi sospesi, pronti per manifestare la nostra rinascita!
Pensiamo a cosa vorremmo si realizzi nel nuovo anno, dedicando le nostre energie spirituali per dare forza e luce al seme del nuovo che vuole nascere e crescere.
Mettiamoci nell’ottica del dire grazie per tutto quello che abbiamo ricevuto dall’anno che sta finendo e per quello che riceveremo da quello che sta iniziando.
 
 
Buon Anno!

3 Comments

  1. Grazie Rossella
    un grazie che desidero scrivere da tempo, ma che non ho mai fatto.
    Grazie per la semplicità con cui condividi il tuo pensiero, il tuo sentire, quello che ti passa per la testa e “fra le mani”.
    Che la gratitudine ti accompagni per tutto il 2016. Un caldo abbraccio Ida

  2. Purtroppo i testi sacri contengono incongruenze, sbagli di traduzione, di interpretazione, a prescindere che questi possano essere accaduti nel n buona o malafede (vedi ad esempio ciò che accadde al concilio di Nicea). Da circa metà del 1800, esiste una Scienza, poi diventata anche dottrina, che viene poco considerata, pur basando parte dei suoi fondamenti proprio sugli stessi vangeli canonici che sempre si citano. La Bibbia e non solo è piena zeppa di allusioni nemmeno così velate a riguardo dell’esistenza dell’anima, della sua immortalità e della presenza di altri mondi (quindi giocoforza di altre razze extraterrestri) facenti parte di questo stesso universo che funziona grazie al magnetismo e al Fluido Cosmico Universale che tutto forma e avvolge. Dal panteismo, al politeismo, sino al l’elezione di un popolo “eletto” perché all’epoca unico tra i popoli coevi ad essere monoteista. Da allora in avanti, abbiamo avuto tre grandi pilastri: Mosé, Gesù che già aveva preannunciato l’arrivo di un “successore/decodificatore” così come Gesù stesso fu decodificatore delle leggi mosaiche, che fu Allan Kardec. Secondo le scritture, riguardo alla data del 25 dicembre, puramente convenzionale, la nascita di Gesù avvenne con l’apparizione di un astro (in greco epifania, appunto) che, essendo un fenomeno fisico, quindi scuola enti dico, è stato possibile ricalcolare, confermando approssimativamente la data del 6 gennaio, con circa +o- 4 giorni di scarto. Da qui pertanto la convenzione assolutamente arbitraria, dovuta a necessità liturgiche cattoliche che nulla o poco hanno a che vedere con la nascita del Messiah. Che la luna abbia poteri magnetici sulla Terra è un dato di fatto, che altre costellazioni dia anti anni Luce ne possano avere altrettanto è ancora tutto da dimostrare. Secondo lo spiritismo e ciò che ci istruiscono le guide di spirito elevato disincarnate il caso semplicemente non esiste. Tutto avviene esattamente per la un perché ben preciso e nel momento esatto nel quale deve accadere. Pertanto affermare che delle correnti planetarie, che al massimo potrebbero incidere sul l’umore personale ma manco più di tanto, possano avere il potere di mutare la vita di una persona è semplicemente aleatorio ed assurdo. Anche riguardo ai Celti a cui la non-cultura new age attribuisce faziosamente ogni genere di merito o capacità, in realtà di loro sappiamo appena una virgola dopo la parola nulla! Come altre civiltà antiche (gli indios del Sudamerica, quando non vengono massacrati dai banchi ancora vivono così oggi), che tramandano o hanno tramandato la loro cultura ed il loro sapere oralmente, non hanno lasciato traccia di nulla se non le mere mistificazioni architettate da chi della new age ha fatto un ottimo sistema per guadagnare montagne di milioni, alla faccia di ciò che spesso vanno predicando. Natale di Cristo dovrebbe essere il riaffermare a se stessi di volersi riaffermare nella propria ani a con molta più umiltà, etica e moralità verso se stessi ed il prossimo, oltre che un ottima occasione per pregare, ossia l’unico modo che abbiamo per metterci una comunione sia con la nostra anima stessa che con Dio è tutta la spiritualità amica che ci dà conforto ed appoggiò incondizionatamente.

Rispondi