.: I RITUALI DI YULE… VERSO IL NATALE :.

aea1d923fac9c23ac782ba7eb64113e9

Il tempo che stiamo vivendo si avvicina alla festa di Natale per i cristiani, Yule per gli antichi pagani.

Trovo che nel paganesimo ci sia tanta verità perchè legato ai ritmi della natura e ad una saggezza immediata, intuitiva.

E allora sì all’albero di Natale

così che gli spiriti dei boschi trovino un posto dove restar caldi nei mesi invernali. Campanelle erano appese ai rami così che si poteva riconoscere quando uno spirito era presente. Il cibo era appeso per farli mangiare e una stella a cinque punti, il pentagramma, simbolo dei 5 elementi, era messo a capo dell’albero.

Ricordiamo anche l’importanza della ghirlanda, in quanto simbolo di Yule, perchè rappresenta la ruota che sempre gira e il cerchio senza fine che ogni volta si compie.

Conoscete la tradizione del ramo dei desideri?

Nove giorni prima (vi dice qualcosa la novena?) si raccoglie un ramo secco in campagna, ringraziando Madre Terra e portando qualcosa da onorare, in cambio, alla grande Dea per onorarla.

Quindi si decora il ramo e si appende all’ingresso di casa. Al ramo verranno appesi dei bigliettini con i nostri desideri o con quelli di amici e parenti, con un nastrino rosso.

Il giorno di Yule si brucia il ramo con i biglietti in un braciere o in un camino, in modo che i desideri salgano al cielo per essere realizzati, donati alle forze dell’Universo.

PS: Yule è il giorno 22, solstizio d’inverno, ma la festività si protrae per diversi giorni!

Se volete prepararvi seguendo dei momenti di meditazione vi consiglio il percorso di Deepak Chopra, oppure i Video realizzati da Claudia Porta di La Casa nella Prateria, o ancora la Nazione dei Magi, il blog calendario di avvento di Sabine e Rossella.

3 Comments

  1. Ciao Rossella, ti seguo da un pó e trovo i tuoi post sempre molto interessanti. In particolare quest’ultimo mi ha molto entusiasmato proprio perché quest’anno sento in modo particolare la simbologia legata a queste festivitá e il bisogno di riconnettermi con la natura. Un saluto e buone feste!

  2. Pingback: .: IMBOLC, CANDELORA, SANTA BRIGID… :. | Occhi di terra e di cielo

Rispondi