.: NATALE: IL SEME DEL DIVINO IN NOI :.

window-christmas-decor

«Ogni anno, il 25 dicembre a mezzanotte, i cristiani celebrano la nascita di Gesù. È Natale. Non esiste alcuna prova che Gesù sia nato un 25 dicembre o in inverno, e non si è del tutto certi neppure dell’anno… Ma, così come la collocazione della Pasqua, il posto che il Natale occupa sul calendario ci porta a comprendere che questa festa deve essere interpretata simbolicamente.
L’inverno è la stagione in cui, nei semi che sono stati interrati, avviene un lungo lavoro di germinazione che culminerà, in primavera, nella nascita di una moltitudine di nuove esistenze. Un lavoro analogo avviene nella psiche di ogni essere: in quella terra oscura che è la sua natura inferiore, la semenza del Sé divino, del Cristo, deve iniziare a germinare. È questo l’evento che i cristiani celebrano a Natale: a mezzanotte, nel momento di maggiore oscurità, ha luogo una nascita. Ecco perché, nonostante il freddo e l’oscurità, Natale è anche la festa della luce.
Alcuni diranno che non sono cristiani e che non hanno nulla a che fare con la nascita del Cristo. Ebbene, le diano pure un altro nome, se preferiscono: qualunque sia la loro religione – e anche se non ne hanno alcuna – tutti gli esseri umani sono stati creati a immagine di Dio, e quell’immagine è in loro stessi come un germoglio che essi devono cercare, per farlo fiorire.»

Omraam Mikhaël Aïvanhov

d ecco il messaggio di Papa Francesco sul Santo Natale:

Il Natale di solito è una festa rumorosa: ci farebbe bene un po’ di silenzio per ascoltare la voce dell’ Amore.

Natale sei tu, quando decidi di nascere di nuovo ogni giorno e lasciare entrare Dio nella tua anima.

L’albero di Natale sei tu quando resisti vigoroso ai venti e alle difficoltà della vita.

Gli addobbi di Natale sei tu quando le tue virtù sono i colori che adornano la tua vita.

La campana di Natale sei tu quando chiami, congreghi e cerchi di unire.

Sei anche luce di Natale quando illumini con la tua vita il cammino degli altri con la bontà la pazienza l’allegria e la generosità.

Gli angeli di Natale sei tu quando canti al mondo un messaggio di pace di giustizia e di amore.

La stella di Natale sei tu quando conduci qualcuno all’ incontro con il Signore.

Sei anche i Re Magi quando dai il meglio che hai senza tenere conto a chi lo dai.

La musica di Natale sei tu quando conquisti l’armonia dentro di te.

Il regalo di Natale sei tu quando sei un vero amico e fratello di tutti gli esseri umani.

Gli auguri di Natale sei tu quando perdoni e ristabilisci la pace anche quando soffri.

Il cenone di Natale sei tu quando sazi di pane e di speranza il povero che ti sta di fianco.

Tu sei la notte di Natale quando umile e cosciente ricevi nel silenzio della notte il Salvatore del mondo senza rumori nè grandi celebrazioni; tu sei sorriso di confidenza e tenerezza nella pace interiore di un Natale perenne che stabilisce il regno dentro di te.

Un buon Natale a tutti coloro che assomigliano al Natale.”

Rispondi