.: OGGI E’ EKADASHI: PURIFICARE IL CORPO E LA MENTE :.

94cd1ca6ae5c011e5d818eece7f0b919

Oggi ho scoperto un nuovo termine: Ekadashi (in sanscrito: Undici). Oggi è Ekadashi: l’undicesimo giorno di luna decrescente (così come quello di luna crescente).

Ekadashi è l’undicesimo giorno del mese lunare secondo l’Astrologia Vedica. In base a questa antica tradizione, Ekadashi è un giorno propizio per alcune pratiche come il digiuno e il silenzio.

Il numero undici rappresenta la somma dei cinque sensi, dei cinque organi di azione (mani, piedi, bocca, organi della riproduzione e organi di escrezione), più la mente. 

I giorni di Ekadashi sono quelli in cui liquidi e fluidi corporei tendono a raggiungere il loro massimo picco, per questo è consigliato il digiuno liquido a base di succhi di frutta e di verdura, tisane, acqua calda, ecc.

Se si fa un digiuno a base di succhi di frutta, è importante ricordare che, in base alla costituzione individuale (Prakriti) stabilita dall’Ayurveda, il succo d’uva è benefico per la costituzione Vata (aria), il succo di melograno per la costituzione Pitta (fuoco), il succo di mela per la costituzione Kapha (acqua). Per ogni giorno di digiuno bere circa uno o due litri di succo che può essere allungato con acqua. Alla sera fare una cena leggera e dal giorno dopo riprendere la dieta normale. (http://podere-campopiano.blogspot.it/)

Questa pratica, secondo la medicina Ayurvedica, permette all’organismo di riposarsi ed espellere le tossine in esso accumulate.
Ekadashi inoltre è il momento ideale per dedicarsi alla meditazione e alle attività spirituali. Si ritiene che l’elevata presenza di acqua nel corpo stimoli i sensi e la sensibilità: un giorno di particolare apertura, quindi.

Inoltre, sempre secondo l’Ayurveda, il giorno di Ekadashi la ghiandola pineale secerne un ormone particolare che dà un’esperienza mistica a coloro che meditano e digiunano.

Il simbolo di Ekadashi è una mezza luna come decorazione sulla chioma di Shiva con il tridente in mano e i serpenti intorno al collo. Ekadashi è il giorno in cui Shiva andava regolarmente in Samadhi (trance mistico).

Dal punto di vista energetico mi associo con quanto dice Elena Cobez nella sua newsletter:

Oggi e’ Ekadashi mentre la Luna sta decrescendo, e quindi è un momento nel quale possiamo lasciar andare – soprattutto le paure e tutto ciò che in qualche modo sentiamo bloccato nella nostra vita.

Siamo noi a poter dare un impulso alla nostra vita, scegliendo se trattenere o seguire il flusso che sentiamo attraversarci. E oggi e’ uno dei giorni giusti per “mollare gli indugi”, fare spazio, pulizia, e scegliere il passo successivo.

Rispondi