.: IL GIORNO PIU’ LUNGO E MAGICO DELL’ANNO :.

rock and roll bride 3

Festa di Mezza-estate, Litha, antichi nomi del Solstizio d’estate. Il sole pare che si fermi, sorgendo e tramontando allo stesso punto. Inizio dell’estate astronomica. In realtà secondo gli antichi l’estate è già cominciata a maggio, con la festa di Beltane
Litha, dal nome della dea sassone del grano affine a Demetra e a Cerere, rappresenta anche il ciclo agricolo incentrato sui cereali:

il momento in cui la Dea, che nel suo aspetto di fanciulla ha incontrato il giovane Dio e ha celebrato il matrimonio sacro a Beltane, adesso è Madre, incinta, come la Terra è piena del prossimo raccolto. La Madre regna come Regina dell’Estate ed è attraverso lei che il suo Consorte raggiunge la realizzazione del ruolo e del suo ultimo sacrificio. Lei è la Terra; lui è l’energia e il calore che è entrata in lei per far nascere nuova vita. La sua energia esploderà con il raccolto, il grano e la frutta che nei prossimi due giri della ruota maturerà e ciberà le persone e gli animali. Il Dio diventerà un voluto sacrificio, cadendo con il raccolto e diventando seme per la sua stessa rinascita (fonte Strega delle mele).

Tra i Lapponi si festeggiava Baiwe, Madre del Sole, intrecciando ghirlande di fiori o d’erba e si spalmava del burro sugli stipiti delle porte come segno della sua generosità.

Dalla Russia, Norvegia, Svezia alla Grecia e Roma, tra gli indiani d’America e in Cina il solstizio d’estate era un giorno importante. Si facevano feste con torce accese intorno ai campi, in senso orario, per benedirli. Una donna, che rappresentava la Dea, gettava un mazzo di nastri rossi, azzurri, gialli, verdi e bianchi in mezzo al fuoco, per rappresentare l’unione tra il cielo e la terra, l’inverno e l’estate, l’acqua e il fuoco (fonte lollymagic).

Giorno di divinazioni, in cui  “ley lines”, le misteriose linee energetiche che solcano la superficie terrestre aumentano la loro carica energetica tramite la potenza solare. Anche monumenti come menhir, dolmen e cerchi di pietre erano forse focalizzatori artificiali del sistema energetico terrestre.
I cristalli possono essere potentemente caricati al Solstizio e siccome il granito dei megaliti di Stonehenge (complesso megalitico in asse con il sorgere del Sole) contiene una grande quantità di quarzo, questo cerchio si attiva al Solstizio, generando un forte campo energetico. Non a caso la cerimonia del Solstizio d’Estate è la festa più elaborata e più famosa compiuta dai moderni ordini druidici, che la celebrano ogni anno appunto a Stonehenge (fonte Il cerchio della luna).

Un’ usanza italiana: l’acqua di San Giovanni.

Questa notte viene considerata anche una delle tre notti degli spiriti insieme alla festa di Samhain e Beltane. Ciò è dovuto alla credenza che questa notte i confini tra i mondi siano talmente sottili da rendere questa notte ottima per trarre divinazioni e auspici. Questa è anche la festa degli spiriti della natura, del piccolo popolo e della fate.

Leggete questo interessante articolo su Meteoweb!

Se potessi scegliere, stanotte sarei in Svezia:

La gente si riversa fuori all’aria aperta, raccogliendo fiori selvatici e decorando un albero di betulla, attorno a cui si svolgono i festeggiamenti

In mattinata tutti si occupano di raccogliere fiori sia per creare delle decorazioni da dare in omaggio alle ragazze.

Quando questi compiti sono stati assolti ci si può lanciare in canti e balli attorno all’albero.

Si balla, giovani e meno giovani, anche solamente intorno al suono di un semplice violino, mentre le ragazze e le donne giovani intrecciano ghirlande di fiori colorati che indossano per acconciare i loro capelli. Secondo il credo popolare svedese, delle forze speciali agiscono proprio in queste notti….Nel nord del paese, oltre il circolo polare artico, le notti regalano lo spettacolo del sole di mezzanotte.

Io oggi pianterò una pianta di Passiflora sulla tomba di mia sorella e poi passeggerò in campagna, al lago, di notte nel bosco…

BUON SOLSTIZIO 🙂 !

 

 

0 Comments

Rispondi