:: Dal 1° Settembre la nuova legge che penalizza la lettura ::

Come ho appena pubblicato nel mio blog Rossella Grenci:

C’è sempre tanto da imparare e la rete la fa da maestra… Lo sapevate che a partire dal primo Settembre in Italia entrerà in vigore una legge che proibisce di scontare i libri per più del 15%?
Per difendere gli interessi di editori e librai, il Senato ha approvato una norma che pagheranno i lettori!
Leggete qui cosa è successo a Marzo in senato e ditemi voi se è giusto, come commenta Il Post:


“Colpisce in particolare che gli editori – sempre pronti a difendere il regime privilegiato dell’IVA sui libri – si dimentichino improvvisamente l’argomento del contenimento dei prezzi per i lettori quando questo contenimento può essere offerto da imprese che gli sono concorrenti come le grandi librerie online. Perché di fatto, di questo si tratta: di una barriera corporativa di editori e librai tradizionali nei confronti dell’apertura del mercato alla concorrenza moderna delle librerie online, con i benefici per i consumatori che sempre arrivano dai regimi liberi e di maggiore concorrenza. È un po’ come se l’apertura del mercato degli operatori telefonici si fosse accompagnata a un divieto di fare prezzi concorrenziali a quelli di Telecom.”

0 Comments

  1. mmmhhh la questione non è cosi facile secondo me…
    Se sul breve la cosa è scandalosa, scavando un poco (non ho approfondito nemmeno io) il divieto è solo sui libri nuovi… e quindi non è cosi un problema ( dato che è pieno di gemme che hanno piu di 12 mesi)

    Tra l’altro, per quanto mi ripugni una legge del genere. credo che se un amazon, forte del back up finanziario arriva in italia e per un paio di anni vende sotto-sotto prezzo fin a far fallire tutti ( come è già successo in svariati altri mercati ) e poi decide di alzare i prezzi, decide chi pubblicizzare, decide a quanto pagare?

    credo che la situazione sia anche peggio dell’aver “solo” il 10% di sconto. Sono ben contento di comprare libri più vecchi o investire qualche euro in più su quelli nuovi…

    ciao!!

    Manolo – webmaster di Cocooa.com

    • rossella

      Se fosse come dici tu può andare anche bene… mah, staremo a vedere…

  2. dicono che serva per salvare dalla chiusura le piccole librerie ma io non ci credo molto. Tuttavia, il vero problema non è il costo dei libri. Il problema è che in Italia si legge pochissimo.

    • rossella

      Ok, ma il costo dei libri sta diventando proibitivo! Dovrebbero essere accessibili a tutti, soprattutto ai giovani!

Rispondi